Banner Tram di Torino
COMPRENSORIO SAN PAOLO

DESCRIZIONE

Il deposito San Paolo è ospitato all'interno del comprensorio più vecchio della GTT. La sua costruzione risale infatti alla fine degli anni '20 (fu completato nel 1928) e nel corso dei decenni poco è cambiato dell'impianto originario, all'epoca decisamente "futuristico" dato l'ingegnoso utilizzo del cemento armato. Le maggiori modifiche si sono avute nella disposizione interna dei binari, la cui più evidente è stata la rimozione del pettine destro del deposito nel corso degli anni '70 a causa del numero sempre minore di tram rimessati. Attualmente sono ospitati poco meno di 140 veicoli (44 tram, 15 autosnodati e 74 autobus). Uno degli ultimi interventi, è stata la modifica del pettine di binari, in quanto nella vecchia configurazione le 6000 non potevano transitare in sicurezza (essendo pochi cm più larghe delle 5000 e delle 2800 creavano alcuni problemi di ingombro in alcune curve interne). Malgrado questa modifica, al momento non vi sono 6000 rimessate nel deposito.
Tra le peculiarità del San Paolo, vi è il fatto che è l'unico deposito con più di una sola entrata per i tram: oltre all'entrata principale, vi è anche un cancello sul fondo del deposito, sul lato rivolto verso via Monginevro. Qui vi è un solo binario banalizzato che si sdoppia e si ricongiunge alla rete su via Monginevro, di fronte a Via Stelvio. Tale passaggio è sopratutto usato dalle motrici della linea 15, per immettersi in linea in direzione Brissogne, senza dover fare inversione di marcia in piazza Sabotino.

A fianco della rimessa, lungo corso Trapani, in prossimità del primo cancello laterale, si trova l'officina degli impianti fissi. Tale officina si occupa di tutto quello che concerne i binari e la linea aerea: qui vengono progettati e montati gli scambi, gli incroci e le curve destinate alla rete torinese (e non mancano commesse per altre aziende!). Fino ad alcuni anni fa, un binario collegava il cancello degli "Impianti fissi" in corso Trapani con via Monginevro, per permettere alle motrici tranviarie speciali (come la T402 o la T432 o la T420) di operare in linea, senza dover uscire dall'entrata principale del deposito. Con la dismissione di tutte queste motrici, tale binario è parso privo di utilità ed è stato tagliato. Qui sono rimessati altri veicoli utilizzati per manutenzione ed interventi sulla linea (come carri-torre, veicoli Unimog per il traino, etc...).

GALLERIA FOTOGRAFICA


 L'entrata del deposito San Paolo: q
ui eccezionalmente con la T427


 Vista della parte destra del deposito, dove un tempo vi erano i binari


Questa foto ritrae le piste per tram del deposito. Sullo sfondo si intravede il corridoio principale, quello ritratto nella foto di copertina.


Il cancello laterale su via Monginevro: il San Paolo è l'unico deposito con due entrate tranviarie. Qui il binario diventa banalizzato. (Foto C.Bizzi)


 Ancora il lato del San Paolo su via Monginevro, in una calda giornata estiva.
(Foto C.Bizzi)


Vista d'insieme dell'officina dei binari. In alto si vede la gru usata per smuovere le rotaie. Foto realizzata durante un "Porte Aperte".


 Il deposito della minuteria. Viti, bulloni, ingranaggi: è tutto qui ordinato con rigorosa precisione!


 Il piazzale degli "Impianti Fissi": qui sono tenuti alcuni dei materiali usati nell'officina.

TRAM RIMESSATI (al 1/4/2014)

AUTOBUS E AUTOSNODATI RIMESSATI (al 1/4/2014)

36 x 2800

 15 x Citelis 18m

 

8 x 5000

 49 x 491.12 

 

 1 x tram teatro 3179

25 x Citelis

PRINCIPALI LINEE GESTITE (al 1/9/2014)

 

15 (1)
16 cd

42
56
64
65

68 (1)
76

(1) la gestione è condivisa con il Tortona