Banner Tram di Torino
STORIA DELLA RETE NOTTE


Nel 2022 la rete notturna di Torino ha compiuto 14 anni, benché quasi due siano stati persi a causa delle restrizioni per l'epidemia di Coronavirus. In questo documento ripercorriamo in modo dettagliato (sperando di non dimenticare nulla) l'evoluzione avvenuta dal 2008 ad oggi.
L’Agenzia, di concerto con la Città di Torino e in collaborazione con GTT, aveva progettato nel 2008 la rete notturna formata da 10 linee radiali. Nella definizione della rete notturna l’Agenzia si era ispirata alla Nachtnetz di Zurigo adottandone i principi: servizio nelle prime ore dei giorni festivi e prefestivi, capolinea centrale unico e da questo partenze contemporanee.
Su richiesta della Città la rete era stata integrata da una linea di collegamento tra i parcheggi dell’area centrale che, in analogia con le linee Star diurne aveva assunto la denominazione di “Star Notte”. Per tale linea l’inizio del servizio era anticipato alle ore 22.50 del giorno precedente. GTT, con il supporto dell’Agenzia e della Città di Torino aveva provveduto al “lancio pubblicitario” ed alla promozione  dell’iniziativa, affidandone il compito a ditta specializzata che aveva individuato per il servizio notturno il nome “NightBUSter” e lo slogan “Viaggia al centro della notte”.
L’Agenzia aveva inizialmente autorizzato la sperimentazione del servizio notturno, avviato il 28 giugno 2008, fino alla prima decade del gennaio 2009. La frequentazione del servizio era (ed è tuttora) costantemente monitorata da GTT. La frequentazione delle linee notturne durante il periodo di sperimentazione si era dimostrata nel complesso soddisfacente, anche se fin da subito si era evidenziata la debolezza di alcune linee; l’autorizzazione all’effettuazione del servizio era stata quindi estesa fino alla prima decade del gennaio 2010.

A seguito di valutazioni congiunte con GTT e Città di Torino, a partire dal 20 giugno 2009 (in occasione del “primo compleanno” del servizio notturno), erano state apportate alcune modifiche alla rete con ridisegno del percorso di due linee (W3 e N18 sostituite rispettivamente dalle W60 e N57) ed era stata avviata l’estensione (limitata al periodo 20 giugno-20 settembre) del servizio al di fuori della Città di Torino col prolungamento a Nichelino della linea S18.
Nella stessa occasione era avvenuta la ristrutturazione (dal 19 giugno 2009) del servizio della linea Star Notte, trasformato nel servizio delle linee StarNoCar 1 e StarNoCar 2. A seguito dei non soddisfacenti risultati in termini di frequentazione quest’ultima linea aveva cessato il servizio l’11 ottobre 2009.
A partire dal 2010 il servizio notturno NightBuster + StarNoCar 1 è compreso nel normale programma di servizio oggetto del contratto di servizio per il trasporto pubblico urbano/suburbano.

Per venire incontro ad esigenze manifestate da alcuni comuni di cintura, a partire dal 19 giugno 2010 (in occasione del suo “secondo compleanno”) - il servizio notturno veniva esteso per il periodo estivo all’area suburbana con i seguenti prolungamenti di linee:

Nella stessa occasione veniva istituita la linea notturna extraurbana estiva (dal 18 giugno al 12 settembre) 45 MARRONE Torino-Moncalieri-Trofarello-Cambiano-Chieri.
A partire dal 24 giugno 2011 (in occasione del suo "terzo compleanno”) - il servizio notturno veniva esteso per il periodo estivo all’area suburbana con i seguenti prolungamenti/istituzione di linee:

Al rientro dalle ferie, nel novembre 2011, si decide di modificare il percorso della linea 18 blu che viene attestata alla stazione Lingotto in vece di corso Maroncelli. Qui la cartina Nightbuster del novembre 2011.

L'estate 2012 vede la riproposizione della medesima rete con la differenza che tutte le linee vengono gestite direttamente dal comparto urbano di Gtt, al contrario del 2011 dove alcune linee erano state subappaltate. L'unica novità è la riduzione del servizio della linea NOCAR1 che passa da 2 veicoli (un passaggio ogni 15 minuti) a un solo autobus (frequenza 30 minuti). Dopo solo due settimane di esercizio arrivano i primi segnali di crisi economica: il comune di Gassino non è più disposto a partecipare alla spesa per il servizio notturno e così la linea 68 VERDE viene limitata a Castiglione. Dopo anni di crescita la rete inizia a contrarsi.

Nel 2013, a causa dei tagli ai finanziamenti del TPL, la linea NOCAR1 viene soppressa e l'estensione estiva è molto più contenuta (a differenza dell’estate 2012, non sono state prolungate le linee 57 ORO e 68 VERDE e non è stata attivata la linea 45 MARRONE):

Nell’estate 2014 (dal 23 giugno al 14 settembre) l’estensione della rete notturna ai comuni della cintura metropolitana è avvenuta come nel 2011 con il prolungamento (oltre che, come nel 2013, delle linee 1 ARANCIONE, 15 ROSA, 60 ARGENTO, 4 ROSSO, 10 GIALLO, 5 VIOLA e 18 BLU) anche delle linee 57 ORO a Settimo Torinese, 68 VERDE a San Mauro, Castiglione e Gassino e con la riattivazione della linea 45 MARRONE da Torino a Moncalieri, Trofarello, Cambiano e Chieri, quest'ultima gestita dal vettore CaNova. Dal 2 agosto al 14 settembre la rete notturna è stata integrata da una linea “Speciale San Salvario”.

Nell’estate 2015 l’estensione della rete notturna ai comuni della cintura metropolitana è avvenuta come nel 2014 con la sola variazione, attuata nell’estate 2015, costituita dallo sdoppiamento in due percorsi della linea 45 MARRONE: 45 MARRONE “normale” per Moncalieri, Trofarello, Cambiano, Chieri, 45 MARRONE “barrato” per Moncalieri, Trofarello, Cambiano Santena ed esercizio a corse alterne per Chieri e per Santena. E’ stato così replicato lo schema già adottato nel periodo natalizio 2015.

Nell’estate 2016 l’estensione della rete notturna ai comuni della cintura metropolitana è avvenuta come nel 2015 con le variazioni costituite dall’istituzione di percorsi “sbarrati” anche per le linee 18 BLU e 68 VERDE al fine di servire anche i comuni di Pino Torinese (68/ VERDE) e Vinovo (18/ BLU) con corse alternate (ogni due ore) rispetto ai percorsi “normali” per S.Mauro, Castigione e Gassino (68 VERDE) o Candiolo (18 BLU). E’ stato così replicato lo schema già adottato per le linee 5‐5/ VIOLA e 45‐45/ MARRONE. Con questo schema si ristabilice il collegamento orario tra Chieri e Torino con corse alternate via Trofarello‐Moncalieri e via Pino Torinese.

A parte la linea esclusivamente estiva 45 MARRONE, i percorsi “estivi” delle altre linee risultano differire da quelli “invernali” nel modo sotto descritto.

Solo la linea 4 AZZURRO conservava il suo percorso invernale anche in estate tra piazza Vittorio Veneto e piazzale Caio Mario.

Nelle estati 2017, 2018 e 2019 l’estensione della rete notturna ai comuni della cintura metropolitana è avvenuta con le stesse modalità del 2016. Le linee 45 - 45/ MARRONE sono esclusivamente estive e sono le uniche gestite dal vettore CaNova.

Il 31 ottobre 2019, a seguito di accordi intercorsi tra l'Agenzia per la mobilità Piemontese e la Città di Torino, la linea 4 ROSSO viene prolungata da via Cigna fino a Falchera in via degli Ulivi e la linea 18 BLU da corso Maroncelli fino in via Artom, al capolinea della linea 1 bus. Anche la linea 5 VIOLA viene leggermente modificata con l'instradamento su corso Sommeiller e via Nizza invece del precedente corso Re Umberto.

Nel marzo 2020 a causa della pandemia di Coronavirus e delle restrizioni legate ad essa, la rete Nightbuster viene soppressa totalmente a partire dal 13 marzo.

Nel 2021 il servizio notturno non è mai stato attivato né nella versione invernale, né in quella estiva.

Nel 2022, con l'allentamento di numerose restrizioni dovute alla pandemia di Coronavirus, la rete notte è stata ripristinata a partire dal 6 maggio nel modo sotto descritto. Con la soppressione della linea 18, la modifica della linea 57 e l'istituzione della linea 8 anche le rispettive linee notturne subiscono delle variazioni. La linea 57 ORO diventa 8 ORO con un percorso rettificato su via Bologna mentre la linea 18 BLU diventa 8 BLU con un percorso che transita anche per la stazione Lingotto.

Nell’estate 2022 l’estensione della rete notturna ai comuni della cintura metropolitana è partita dal 23 giugno in modalità analoghe al 2019 ma comprensive delle modifiche di percorso apportate nell'ottobre 2019 e con le ridefinizioni delle linee del maggio 2022. Le linee 4 ROSSO e 15 ROSA vengono rinforzate da un supplemento limitato al percorso invernale. La rete si presenta quindi in questa configurazione:

 

 

VAI ALLE LINEE DEL 20082011 - 2013 - 2022