Test notturni

Serie 8000

Sono iniziati lo scorso mercoledì notte i primi test su strada per il nuovo tram HitachiRail. Essi avvengono in orario notturno per non interferire con il servizio di linea e sono test complementari a quelli svolti sul piazzale dello stadio nel corso dell’ultima settimana di maggio, in quanto queste prove permettono di raggiungere velocità maggiori con le quali è possibile stabilire i valori di accelerazione, decelerazione nonché tutte le misurazioni necessarie per compilare le carte di omologazione della vettura. Questi test sono stati svolti il primo giorno sul tratto ovest del percorso della linea 3, poi la notte successiva lungo la linea 4 (a cui fanno riferimento sia la foto in alto che il video in basso). E’ plausibile che verrà girata tutta la rete attualmente disponbile e già omologata per i tram serie 6000 monodirezionali. La 8001 (questa è la matricola del primo tram, quello ripreso in foto) è larga 2,40 metri, esattamente con un Cityway ed essendo monodirezionale avrà il medesimo margine di azione.
La redazione, come promesso fin da subito, vi terrà aggiornati sui prossimi sviluppi!

Arrivato il secondo esemplare di tram HitachiRail

Serie 8000

E’ arrivato nella notte tra il 10 e l’11 giugno il secondo esemplare di tram firmato HitachiRail. Era atteso quasi 24 ore prima ma per traffico il trasporto eccezionale (40 metri di lunghezza per oltre 100 tonnellate!) non aveva raggiunto negli orari stabiliti i traguardi fissati dalla tabella di marcia e per questo motivo ha dovuto sostare in attesa della riapertura della finestra temporale prevista nelle autorizzazioni.

Dopo essere entrato nel piazzale dell’officina centrale, il trasporto eccezionale ha atteso la mattina per essere spacchettato e scaricato. Il telone di protezione ripara il tram non tanto dagli sguardi quanto dai possibili atti vandalici.


Con meno pubblico rispetto al primo veicolo, il tram è stato scaricato e accolto nel capannone Nervi dove verrà preparato e testato. Insieme al primo veicolo esso rappresenta la “pre-serie”: tutti gli altri 28 tram del primo lotto saranno consegnati da settembre in avanti a un ritmo più serrato (2/3 vetture al mese). Seguiranno più avanti i restanti 40 tram del secondo lotto.
I test effettuati allo stadio sono andati bene, ora Gtt e Hitachi attendono le autorizzazioni per poter muovere il veicolo anche sul resto della rete, in modo da poter effettuare i test alle velocità maggiori: nel piazzale dello stadio il tram non aveva spazio a sufficienza per raggiungere velocità superiori ai 30 km/h.

Secondo tram HitachiRail in viaggio verso Torino

Serie 8000

Il secondo esemplare di tram HitachiRail è in viaggio da Napoli verso Torino. Appena arriverà a destinazione vi aggiorneremo. Seguiteci sul nostro canale Instagram per news in tempo reale…

Primo giorno di test all’aria aperta

Serie 8000

Giornata storica per il nuovo tram HitachiRail di GTT: dopo l’uscita notturna -al traino- per le misurazioni, è giunto nella notte (nuovamente al traino) presso l’Allianz Stadium dove ha iniziato i primi test dinamici nell’anello del terminal dello stadio. I tecnici presenti mostravano tutti espressioni felici e soddisfatte, segnale che i primi test stanno dando risultati che fanno ben sperare. Non è chiaro quanto tempo il tram resterà allo stadio, se verrà ricoverato per qualche giorno nel sottopasso oppure se rientrerà al traino in officina centrale oppure nel deposito Venaria. In ogni caso la nostra redazione ha immortalato l’evento con una bella galleria di immagini visibili nella pagina seguente. Continua a leggere »

Primi test fuori dal deposito

Serie 8000

Nella notte appena trascorsa il nuovo tram HitachiRail è stato portato in giro al traino per effettuare alcune misurazioni sugli ingombri. Il tram è stato avvistato vicino a Porta Nuova, sulla svolta verso via XX Settembre. Prima di potersi muovere con i propri mezzi, il tram deve ottenere le autorizzazioni dall’Ansfisa, l’ente che ha preso il posto dell’Ustif.

Aggiornamento: dal profilo Facebook dell’assessore Foglietta arriva l’immagine inserita nell’articolo. Il tram, uscito dall’officina centrale, ha percorso alcuni tratti della rete per misurazioni di ingombro in fermata e in alcuni fornici. E’ probabile una seconda uscita notturna nei prossimi giorni per proseguire il lungo lavoro propedeutico all’ottenimento delle autorizzazioni alla circolazione, indispensabili per poter iniziare il pre-esercizio.

E’ arrivato!

Serie 8000

Giornata storica per i tram di Torino. Dopo tre giorni di viaggio attraverso l’Italia, il primo esemplare di tram HitachiRail è giunto a Torino. Il tram è partito da Napoli ed ha percorso l’autostrada fino a Roma, poi ha proseguito verso Firenze da dove ha preso la direzione di Tortona. Il viaggio è continuato sulla A21 fino alla tangenziale di Torino, percorsa quasi interamente per uscire in corso Giulio Cesare dove poi il trasporto eccezionale si è diretto di fronte all’officina centrale di Gtt. Complessivamente i kilometri macinati sono stati poco superiori ai 900 e l’arrivo a Torino, inizialmente previsto per le 3 del mattino, è avvenuto in piena notte all’1.30 circa. Il convoglio eccezionale, scortato, è rimasto parcheggiato in corso Tortona fino alle 6, quando si è mosso per l’ingresso nel piazzale del capannone Nervi. La manovra è stata precisa ma ha necessitato una breve chiusura della strada per permettere al convoglio di sfruttare tutto lo spazio disponibile per compiere una curva di 90 gradi con un rimorchio lungo 28 metri. Dopodiché sono partite le operazioni di scarico con il montaggio di una rampa da 20 metri che permettesse la discesa del tram dal semirimorchio. Il veicolo era completamente imballato non tanto per proteggerlo dalla vista, quanto per scongiurare vandalismi. Lo scarico ha impiegato oltre 3 ore di lavoro con la presenza di tecnici partenopei di HitachiRail, personale Gtt e personale della Peyrani Sud, il trasportatore. Una nota proprio su Peyrani Sud: l’azienda nacque a Torino nel 1921 come F.lli Peyrani per “Trasporti Pesi Eccezionali” e negli anni ’80 ha costituito una filiale nel sud Italia per consolidare la presenza nel mezzogiorno. A distanza di circa un secolo, Peyrani torna a fare trasporti per Torino con un contratto per il trasferimento di 30 tram da Napoli a Torino, su convogli da 40 metri di lunghezza e 105 tonnellate di peso.
Il tram è stato quindi salutato dalle autorità (tra cui l’assessore Foglietta) prima di essere ricoverato nel capannone Nervi dove proseguirà l’allestimento in vista dei primi collaudi che avverranno nelle prossime settimane.

Nei prossimi giorni sarà online un reportage fotografico più completo.

I tram HitachiRail in costruzione

Serie 8000

L’attesa per l’arrivo del primo nuovo tram prodotto da HitachiRail è alta! Grazie alla Costruzioni Industriali Meccaniche (Cim) siamo in grado di mostrare alcune immagini della costruzione della cassa, in alluminio, del tram. La CIM si trova anch’essa in Valle Ufita ed è nata nel 1999 come una piccola azienda che potesse fungere da supporto al colosso Irisbus (il cui stabilimento si trova non molto distante), ma negli anni è cresciuta in maniera esponenziale fino ad affermarsi come una solida realtà che opera su una superficie di oltre 9 mila metri quadrati coperti e con 200 dipendenti addetti a un ciclo di produzione completo (dal taglio della lamiera prima fino all’applicazione dei trattamenti superficiali). Con l’approdo di HitachiRail, la CIM si è orientata alla produzione di veicoli ferroviari (sue sono le casse del Frecciarossa) e ora ha iniziato anche la costruzione di mezzi tranviari, inaugurando la linea produttiva proprio con il tram di Torino. Continua a leggere »

Napoli-Torino… con il tram!

Serie 8000

Gtt ha condiviso oggi sui suoi canali social il video del trasporto eccezionale che è giunto nei dintorni di Prato. Il tram ha percorso quasi 500 Km e ne restano quasi altrettanti prima di arrivare a Torino, dove sarà consegnato venerdì presso l’officina centrale. Noi continuiamo a seguire il viaggio…

Partito!!!

Serie 8000

HitachiRail twitta oggi che il primo esemplare del tram per GTT è partito alla volta di Torino. Seguiremo il suo viaggio e lo aspetteremo all’arrivo! Salta all’occhio il pantografo simile a quello in prova sulla 6040 da diversi mesi.

Il nuovo tram arriva… senza fretta

Serie 8000

Di sicuro il nuovo tram di Torino non sarà cieco come i gattini fatti dalla mamma frettolosa… la nuova data prevista di consegna è l’11 febbraio, ma in ogni caso prima di poterlo vedere girare in prova ci vorrà un po’ di tempo. Innanzitutto sarà consegnato nell’officina centrale di via Manin dove verranno installate ulteriori componenti e solo quando sarà finito al 100% potrà uscire per i primi giri. Ma non girerà per la città, verrà trainato di notte allo stadio dove il piazzale sarà completamente recintato e si trasformerà in un circuito di prova. Solo quando tutto sarà pronto potrà partire il pre-esercizio dei 5000 Km fuori servizio e successivamente l’istruzione degli istruttori e poi dei futuri tranvieri. Per ora la situazione è un po’ più progredita rispetto allo stato della fotografia (settembre 2021), ma sono ancora lontane le parole “fine lavori”.

WP Theme & Icons by N.Design Studio Traduzione ed adattamento Tramditorino.it
Entries RSS Accedi