Arriva il Tour, asfaltato corso Unione Sovietica

Lavori, Linea 4

La terza tappa del Tour de France arriverà a Torino lunedì 1° luglio 2024. La tappa partirà da Piacenza alle 11:35 e farà ingresso nel territorio comunale di Torino da corso Unione Sovietica, provenendo dalla Palazzina di Caccia di Stupinigi e dirigendosi verso il centro città seguendo corso Unione Sovietica (carreggiata centrale) corso Lepanto (carreggiata centrale), piazzale Costantino il Grande per concludersi in corso Galileo Ferraris dove è stato allestito il palco di arrivo.
Per l’occasione l’asse di corso Unione Sovietica è stato parzialmente riasfaltato, in particolare alcuni tratti dove sono presenti i binari del tram. All’incrocio corso via Passo Buole i binari dismessi erano già stati coperti dall’asfalto alcuni mesi fa mentre quelli del binario di servizio sono stati riempiti di terra sabato 29 giugno. Sorte diversa è capitata ai binari dell’incrocio con corso Lepanto: qui binari e scambi non usati sono stati completamente asfaltati: servirà un lavoro certosino per riportare in vista i binari e in funzione lo scambio a radiofrequenza usato dai tram provenienti da Mirafiori e diretti verso nord.
Questi binari sono stati catramati sabato 22, poche ore dopo l’inizio della limitazione della linea 4 in corso Lepanto. Dovranno tornare attivi per il ritorno del tram previsto il 1° agosto 2024.

Nuovi lavori nella tratta sud della linea 4

Lavori, Linea 4

Dal prossimo 22 giugno e fino al 31 luglio (salvo sorprese legate al maltempo) la linea 4 verrà limitata alla tratta tra Falchera e corso Lepanto per consentire l’esecuzione di due cantieri: da un lato ci sono i lavori alle condotte del teleriscaldamento all’incrocio con corso Sebastopoli e dall’altro al rinnovo di alcune decine di metri di binario e il rifacimento di una coppia di banchine di fermata nella tratta tra p.le San Gabriele da Gorizia e via San Marino, come già avvenuto nei primi mesi del 2023 per le fermate di corso Cosenza. Il tram proveniente da Falchera sarà affiancato dalla linea 4N sulla tratta tra Porta Nuova e corso Lepanto fino alla fermata posta poco prima dell’incrocio dove il tram farà scendere tutti i passeggeri per sostare nel binario di servizio (questo poiché non è presente alcuna banchina di fermata). Da lì il servizio riprende in corso Re Umberto nella fermata posta poco dopo l’incrocio con via Barrili. I binari impongono al 4 il viaggio verso nord fino a corso Stati Uniti dove può riportarsi verso via Sacchi e seguire quindi il suo tradizionale percorso. In corso Stati Uniti la fermata situata all’incrocio con via San Secondo non può essere effettuata dal tram perché costruita volutamente troppo distante dai binari (come avviene in piazza Nizza). La linea 4N percorre invece corso Turati e via Sacchi in entrambe le direzioni.

Falchera: rimozione asfalto dalla rampa di uscita della linea 4

Linea 4

Sulla linea 4 è stato individuato un tratto di circa 500 metri della sede tramviaria esclusiva corrispondente alla rampa nord dalla galleria di Stura in cui si prevede la rimozione dell’asfalto e la realizzazione di un sistema drenante per le acque nonché di una superficie verde, come avvenuto in corso Giulio Cesare nel tratto all’altezza di via Scotellaro (foto in alto). Questi lavori potrebbero procedere parallelamente al cantiere che andrà a sostituire l’attuale capolinea tronco di Falchera con un nuovo capolinea dotato di racchetta per l’inversione della marcia.

https://torinocronaca.it/news/torino/338027/area-borsetto-7-anni-di-buio-ma-ora-si-attendono-i-cantieri.html

Molatura binari in via XX Settembre

Lavori, Linea 4

Dalle ore 6.00 di lunedì 20 alle ore 22.00 circa di giovedì 23 maggio 2024 la linea 4 sarà deviata nella sola direzione di Falchera per consentire urgenti lavori di molatura binari. I tram di linea 4 transiteranno in piazza Castello e ai Giardini Reali.

Esordio su linea 4 (supplemento stadio)

Linea 4, Serie 8000

Sabato 2 marzo, in occasione della partita Toro-Fiorentina presso lo stadio Olimpico Grande Torino, sono stati organizzati i consueti turni di supplemento per il deflusso degli spettatori. Di norma ci sono un paio di motrici che vengono immesse sulla linea 4 verso Falchera. In passato si sono viste non solo vetture serie 6000 ma anche 5000 e 2800, con la partita del 2 marzo per la prima volta è stata usata una vettura serie 8000. La 8007 delle immagini è stata immortalata a Porta Nuova e in piazza Derna (non potendo ovviamente proseguire più a nord). Il 2 marzo è quindi la data in cui per la prima volta un tram HitachiRail si è visto in servizio sulla linea 4 (per quanto supplemento calcio).

Progetto anello a Falchera

Linea 4

Lo scorso 6 febbraio è stato presentato da Infra.To il progetto del rinnovo del capolinea di Falchera con l’installazione dell’anello di ritorno per le motrici monodirezionali. La modifica permetterebbe in un colpo solo di intervenire sugli scambi della forbice che sono giunti a fine vita e permetterebbe l’uso dei tram mono cabina anche sulla linea 4. Il progetto è stato concepito salvaguardando il verde pubblico (minimizzando il numero di alberi da rimuovere), riducendo l’impatto sul centro abitato (tenendo i binari lontani dalle case) e realizzando l’opera interamente su suolo pubblico.
La durata dei lavori sarà di circa 5 mesi con avvio nel 2025.

Il 4 torna alla Falchera ma devia nella Crocetta

Linea 4

Dal primo gennaio 2024 la linea 4 ha ripreso il suo capolinea a nord di Torino nel quartiere Falchera ma con una deviazione di percorso nella zona vicina alla stazione di Porta Nuova. Il tratto di corso Turati e via Sacchi compreso tra corso Stati Uniti e via Barrili è oggetto di alcuni interventi manutentivi che impongono al tram di deviare su corso Re Umberto come illustrato dallo schema in alto. Gli interventi riguardano la potatura delle piante e la sostituzione di un tratto di binario in prossimità della fermata “Vespucci”, teatro lo scorso giugno del deragliamento dell’ultima cassa della motrice 6024 (foto in basso). I lavori proseguiranno fino al 19 gennaio.

Deragliato un 4 in corso Turati

Incidenti, Linea 4, Serie 6000

Intorno alle ore 15 di oggi, 9 settembre, la motrice 6030 di linea 4 diretta verso il capolinea di Mirafiori, dopo essere ripartita dalla fermata Vespucci sita in corso Turati (proprio sotto la direzione del GTT) è deragliata con l’ultimo carrello ed è andata a finire contro le transenne del passaggio pedonale.

Fortunatamente non si rilevano feriti e i danni materiali sono non gravi. Ci sono volute circa 3 ore per rimettere sui binari il tram, dopo aver esaminato le rotaie allo scopo di comprendere come mai sia deragliata. La causa più probabile è che il binario fosse ostruito da materiale estraneo o che sia stata deformata (dalle radici delle piante) una traversina che manteneva lo scartamento a 1445 mm. Alcune immagini dell’evento sono allegate.


4N si prolunga

Lavori, Linea 4

A neppure una settimana di distanza dall’avvio della navetta della linea 4 tra corso Lepanto e strada del Drosso, per sopperire alla limitazione del 4 in via Filadelfia (foto in basso in corso Galileo Ferraris), la linea 4N viene prolungata fino a Porta Nuova da lunedì 6 febbraio.

Come mai questo cambiamento? Essenzialmente per le proteste dei passeggeri che si trovavano a dover interscambiare con il tram, in direzione centro, in fermate differenti: l’autobus sul viale e il tram nella sede riservata. Prolungando la navetta fino a Porta Nuova ci saranno così le fermate su via Sacchi che saranno di vero interscambio.

Inoltre ha pesato la considerazione che a Porta Nuova l’utenza del 4 quasi completamente cambia: la fermata della stazione è un punto dove buona parte dei passeggeri scende, solo una piccola minoranza di quelli che salgono a sud di via Filadelfia devono proseguire oltre Porta Nuova. E così da lunedì la navetta cambia e si prolunga…

Rinnovo binari e fermate in corso Unione Sovietica

Lavori, Linea 4

Da mercoledì 1° febbraio parte la prima fase di lavori sulla tratta sud, tra via Filadelfia e corso Tazzoli, della linea 4 in corso Unione Sovietica che riguarderanno la sostituzione dei binari e la sistemazione delle banchine di fermata. Le rotaie, per quanto posate nel 1986, non sono ancora a fine carriera, ma le radici delle piante ne hanno deformato in troppi punti la sede, tanto da aver imposto a Gtt una riduzione di velocità dei tram in corso Unione Sovietica. I lavori permetteranno di posare nuovi binari, più massicci, posizionati meno vicini alle piante: ciò permetterà di ridurre l’effetto delle radici e al contempo regalerà uno spazio maggiore nelle banchine di fermata, alcune delle quali potranno essere finalmente dotate di pensilina e di percorsi più agevoli per i passeggeri.

Per questo motivo la linea 4 verrà limitata allo stadio e una navetta bus coprirà il percorso della tratta sud da corso Lepanto a strada del Drosso.

Una prima fase di lavori presuppone delle fasi successive… il termine di giugno per i lavori vale solo per la prima fase: le successive ci terranno compagnia anche nei mesi estivi, con modalità ovviamente diverse!

WP Theme & Icons by N.Design Studio Traduzione ed adattamento Tramditorino.it
Entries RSS Accedi