Malfunzionamenti, ci scusiamo del disagio

Sito

Da alcuni giorni un problema informatico rende impossibile aprire le singole pagine della sezione “voci di deposito” a causa di un errore nei permalink, ovvero i titoli degli articoli che appaiono nella barra degli indirizzi del browser. Ad esempio un link come https://www.tramditorino.it/voci/e-largo-grosseto-fu/ non è più funzionante, sostituito da un anonimo https://tramditorino.it/voci/?p=4742 . Contiamo di venire a capo del problema e ripristinare così tutti i permalink originari, nel frattempo si è tamponata (i tamponi sono di moda) la situazione con questa soluzione transitoria.

L’USTIF confluisce in ANSFISA

Rassegna stampa

A decorrere dal 30/11/2020, ai sensi dell’art. 12 del D.L. n. 109/2018, convertito con modificazioni dalla L. 16 novembre 2018, n. 130 e ss.mm.ii, è operativa l’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali (ANSFISA), subentrata a titolo universale alla soppressa ANSF attraverso l’acquisizione di tutte le risorse umane, strumentali e finanziarie, e con l’estensione del modello operativo anche al settore della sicurezza delle infrastrutture stradali e autostradali.

Con l’articolo 6 del decreto-legge 10 settembre 2021, n. 121 (in Gazzetta Ufficiale – Serie generale – n. 217 del 10 settembre 2021) , coordinato con la legge di conversione 9 novembre 2021, n. 156 recante: «Disposizioni urgenti in materia di investimenti e sicurezza delle infrastrutture, dei trasporti e della circolazione stradale, per la funzionalità del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, del Consiglio superiore dei lavori pubblici e dell’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali.», l’Ufficio speciale trasporti a impianti fissi – USTIF, organo periferico del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT), confluisce nell’ANSFISA. Continua a leggere »

Tram HitachiRail in arrivo a gennaio?

Serie 8000

Da più parti arriva la voce (ma essendo tutti concordi, la fonte è sicuramente una unica) per la quale il primo esemplare di tram HitachiRail arriverà a Torino il 21 gennaio 2022 (meglio specificare l’anno…). Sarà vero? Sarà falso? Tra 22 giorni lo sapremo…

AGGIORNAMENTO del 19 gennaio: la nuova data di consegna è ora slittata al 28 gennaio. Sarà vero? Sarà falso? Tra 9 giorni lo sapremo…

eCitaro 18 metri in tour

Bus

Sbarca in Italia l’eCitaro G (ovvero Gelenkbus). Partito da Genova a inizio mese, il tour dell’autosnodato elettrico della stella a tre punte, ha fatto tappa a Torino dove doveva essere in servizio dal 15 al 21 dicembre sulla navetta gratuita da piazza Statuto alla Gran Madre, in analogia a quanto già avvenuto nei mesi passati con l’Aptis, l’eCitaro e lo SmartBus. A dire il vero nella giornata odierna il bus in test non si è visto e voci dicono che sia rimasto a secco a causa di un guasto al sistema di ricarica, tuttavia si vocifera che resterà a Torino ancora qualche giorno, a compensazione dell’imprevisto occorso. Le prossime destinazioni del tour saranno Modena, Bolzano e Trieste, offrendo l’opportunità di testarne su strada le prestazioni. La versione articolata dell’eCitaro è entrata in consegna a fine 2020 e da allora è stata protagonista di eventi tutt’altro che piacevoli. Già a marzo 2021 questi bus erano stati richiamati dopo che un incendio si era sviluppato nello stabilimento di Mannheim. In molte città questo modello è stato fermato dopo aver causato vasti incendi all’interno dei depositi dove era ospitato. Sembra che i problemi siano stati risolti e solo il tempo dirà se effettivamente è così. Nel seguito dell’articolo altre immagini riprese a Torino. Continua a leggere »

Shopping Natalizio

Pubblicità, Serie 2800

Si avvicina Natale con il suo carico di “obblighi” per la festa comandata, come ad esempio la corsa ai regali. Ad oggi risultano due le 2800 pellicolate dal Torino Outlet Village per promuovere lo shopping natalizio: la 2886 in alto e la 2875 in basso. La prima è stata ripresa in piazza Vittorio Veneto sulla linea 15 mentre la seconda dentro al deposito Nizza.

E voi avete già acquistato tutti i regali?

Vieni a ballare a Torino

Rete

La tragedia occorsa in via Genova lo scorso sabato 18 dicembre ha già visto fiumi di inchiostro e il proliferarsi di esperti gruisti, non è necessario aggiungere nulla. Sullo sfondo dell’immagine qui in alto è visibile uno dei palazzi che si affaccia proprio su corso Caduti sul Lavoro. 44 vittime finora quest’anno solo in Piemonte, nella stessa giornata si sono registrati altri due gravi infortuni (non mortali): un operaio cade da 8 metri in via Correggio e un altro uomo resta schiacciato da assi in legno a Borgaretto. Non è neppure passata una settimana dall’incidente mortale nello scalo merci di Orbassano… insomma, per riprendere una famosa canzone:

[…]
Tieni la testa alta quando passi vicino alla gru
Perché può capitare che si stacchi e venga giù
La, la, la, la, la, la
La, la, la, la, la, la
La, la, la, la, la, la
Oh, oh
È vero, qui si fa festa, ma la gente è depressa e scarica
Ho un amico che per ammazzarsi ha dovuto farsi assumere in fabbrica
Tra un palo che cade ed un tubo che scoppia
In quella bolgia s’accoppa chi sgobba
[…]

Il binario di via Genova era stato disalimentato dalla mattina del 16 dicembre e sarebbe dovuto tornare operativo la sera del 18, a montaggio finito. Invece il carro torre accorso per riparare i danni (foto in alto), è tornato indietro senza poter fare nulla perché tutta l’area è stata sequestrata onde poter effettuare le dovute ricerche e analisi. Non si sa quando potrà tornare per riparare i danni subiti alla linea tranviaria, probabilmente non prima di Natale (tutto dipende da quando l’area sarà liberata dai vincoli di sequestro, la gru sarà stata rimossa e -forse- la nuova gru sarà montata al suo posto).

Il pensiero va a tutti coloro che escono di casa per andare a lavorare e non vi rientrano più.

Un tram per ristrutturare

Atts, Serie 3100, Veicoli storici

Lo scorso 11 dicembre presso la sede centrale della ditta Fiammengo Federico, è apparsa una motrice serie 3100 completamente pellicolata. Il tram in questione è la vettura storica 3201 di proprietà Atts che, tramite la collaborazione con Fiammengo, è stata recuperata da Collegno, completamente restaurata nella carrozzeria e riallestita per un uso rappresentativo da parte del finanziatore privato.

La collaborazione prevede che a fronte del cospicuo finanziamento per il restauro della carrozzeria del tram, la 3201 resterà a disposizione di Fiammengo per i prossimi 5 anni. Questa operazione ha permesso ad Atts di recuperare uno dei tram in sosta nel deposito di Collegno della metropolitana, di restaurarne completamente la carrozzeria e di vederlo utilizzato per i prossimi anni, prima che venga rimesso in funzione con la revisione e il ripristino degli organi di trazione. Il tram è stato infatti privato del pantografo e di tutte le componenti che -lasciate alle intemperie- si sarebbero danneggiate. La vettura non è visitabile, ma è ben visibile da via Reiss Romoli a Torino.

Il 15 torna in via Borsellino, per una mattina

Linea 15

A causa di un impedimento, nella mattina di domenica 5 dicembre la linea 15 in direzione Sassi è tornata a percorrere tutta via Monginevro fino a via Fratelli Bandiera e via Borsellino. Il tracciato fu abbandonato nel 2002 con l’estensione dei cantieri della metropolitana e non è mai stato ripristinato in quanto il 15 si è trovato a dover sostituire la vecchia linea 12 in zona Crocetta. Il binario tuttavia è rimasto sempre attivo anche se i transiti sono sempre stati saltuari, come quello visibile nella foto in basso:

2901 cosmetica

Pubblicità, Serie 2800

Si avvicina il Natale e il periodo dei regali, momento perfetto per le pubblicità di profumi e cosmetici che sono tra i doni più tipici. Qui abbiamo la 2901 della Mediterranea Cosmetics ripresa in uscita dal deposito Tortona e diretta probabilmente su linea 13.

Trolley Festival 2021 e grande parata di tram

Atts, Tram

Domenica 5 dicembre ritorna il Trolley Festival in piazza Castello e iniziano i festeggiamenti per i 150 anni del tram a Torino.
In piazza Castello (lato Teatro Regio) dalle 10 alle 19 ritorna il Trolley Festival, giunto alla 15° edizione, dopo un’interruzione di un anno a causa dell’emergenza sanitaria.
Quest’anno la manifestazione, organizzata dall’ATTS (Associazione Torinese Tram Storici) in collaborazione con GTT e con il patrocinio della Città di Torino, è anche l’occasione per l’apertura dei festeggiamenti per i 150 anni del tram a Torino. La prima corsa di un tram a cavalli avvenne infatti il 29 dicembre 1871 tra piazza Castello e la Barriera di Nizza.
Per celebrare l’anniversario, alle ore 12 ci sarà una grande parata di mezzi che rappresentano la storia del trasporto su rotaia. Sfileranno da piazza Castello a piazza Vittorio Veneto lungo via Po il tram rosso e crema del 1911 (festeggia ben 110 anni), le vetture verdi anni 30 (serie 2500) e anni 50/60 (serie 2700, 2800 e 3100) e infine i tram più recenti serie 5000 e 6000. Parteciperanno alla sfilata anche i tram speciali: il tram teatro, con la fiancata che diventa un vero palcoscenico, e la “sabbiera” che sparge la sabbia sui binari in modo da permettere un aumento dell’aderenza tra le ruote e la rotaia soprattutto nel periodo autunnale per la caduta delle foglie. Non mancheranno i tram di altre città restaurati negli ultimi anni da ATTS: il tram interurbano di Roma (della linea di Cinecittà) e quello verde di Trieste.
Come sempre i tram storici porteranno torinesi e turisti in giro per il centro. I tour sono gratuiti con possibilità di lasciare offerte esclusivamente utilizzate per il restauro dei tram storici: prenotazione obbligatoria su EventBrite al link trolleyfestival.eventbrite.it
All’interno del gazebo ATTS saranno a disposizione tanti gadget, libri e curiosità a tema tranviario, molti dei quali rinnovati per l’occasione. Sarà infine possibile associarsi per il 2022: un aiuto importante per il restauro e la manutenzione dei tram storici a Torino.

WP Theme & Icons by N.Design Studio Traduzione ed adattamento Tramditorino.it
Entries RSS Accedi